IN EVIDENZA

Michele Mandelli, Claudio Cendali e Pietro Bonaiti Pedroni hanno aperto Via Atomica!, nuovo itinerario sull’imponente parete SO del Sasso Carbonari.

Il Sasso Carbonari è parte, con il Sasso Cavallo e il Sasso di Seng, della triade di giganteschi scogli calcarei che si affacciano sulla Val Méria (Gruppo delle Grigne, Lecco). Le vie tracciate sulle sue pareti sono impegnative e poco frequentate. Il nuovo itinerario condivide con i precedenti il carattere alpinistico, il lungo avvicinamento e la ritirata problematica.

Questa nuova via è dedicata a Marco Anghileri: “via atomica” era proprio una tipica espressione del “Butch”.

Gruppo delle Grigne (Lombardia)
Sasso Carbonari 2160 m – parete sud ovest
Via Atomica!
M. Mandelli, C. Cendali, P. Bonaiti Pedroni in più tentativi il 4 – 15 agosto 2016
680 m (16 L). VI+, A2

Materiale: 2 mezze corde da 60 m, dadi, friend, una staffa, una scelta di chiodi (utili a lama e a foglia). La via è parzialmente attrezzata su chiodi (30 chiodi in parete, 14 soste attrezzate).

Accesso: come per la vicina Danilo Mason (M. Valsecchi, L. Borghetti, 1 -2 giugno 1980), da Mandello oppure dall’Alpe Cainallo attraverso la Bocchetta di Val Cassina, in direzione del Rifugio Elisa (3 h ca.).

Relazione:
L1: II, 60 m; L2: IV, 50 m; L3: V, 30 m; L4: V+ e A0, 50 m; L5: A0 e IV, 50 m; L6: A0, A1 e VI+, 40 m; L7: V+, 30 m; L8: V, 30 m; L9: V, 30 m; L10: cima del primo pilastro e canale, 60 m; L11: canale, 40 m; L12: VI+ e A2, 40 m; L13: traverso esposto, VI, 40 m; L14: VI+, 40 m; L15: III, 60 m; L16: facile, 30 m.

Discesa: per sentiero e ferrata.